Seleziona una pagina

(ANSA) – NEW YORK, 4 OTT – Il deterioramento della sicurezza
in Afghanistan negli ultimi quattro anni ha portato a oltre
14.000 “gravi violazioni” contro i bambini, tra cui circa 3.500
giovani uccisi e oltre 9.000 feriti: lo rivela un rapporto
dell’Onu diffuso ieri sera.   
Il segretario generale Antonio Guterres ha condannato
“l’allarmante livello di gravi violazioni commesse da tutte le
parti e il fatto che i bambini continuino a sopportare il peso
del conflitto armato”. Gravemente preoccupante, afferma
Guterres, è che i quasi 12.600 bambini uccisi o feriti nel
2015-2018 rappresentano quasi un terzo di tutte le vittime
civili. C’è stato “un aumento dell’incidenza dell’82% delle
vittime minorili rispetto a precedenti quattro anni”.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Read Extra