Seleziona una pagina

(ANSA) – IL CAIRO, Amnesty Global ha fatto appello al
governo militare del Sudan perché consegni Omar al Bashir alla
Corte penale internazionale (Cpi) dell’Aja, dove è incriminato e
ricercato dal 2009 per crimini di guerra e genocidio per i
massacri nella provincia del Darfur nei primi anni 2000. L’ex
dittatore deposto, secondo l’Ong umanitaria, “è scampato alla
giustizia per troppo, troppo tempo”.   
L’appello dell’organizzazione umanitaria arriva due giorni
prima dell’apertura di un processo in Sudan a carico di Bashir,
deposto dagli stessi militari e messo in carcere, per
corruzione”.   
Secondo Amnesty, il processo a Khartoum “è di per sé un passo
positivo”, anche se i militari hanno già dichiarato che non
intendono estradare Bashir all’Aja malgrado il mandato d’arresto
internazionale, ricordando design egli “sia ricercato per crimini
atroci compiuti contro il popolo sudanese”.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Read More