Seleziona una pagina

“I chief della curva della Juventus avrebbero messo in piedi una capillare strategia criminale per ricattare la società bianconera dopo che la Juve aveva deciso di interrompere una serie di privilegi concessi ai gruppi ultrà”. Advert affermarlo è Carlo Ambra, capo della digos di Torino che ha condotto le indagini che hanno pirtato all’arresto di 12 persone,  principali referenti dei gruppi del tifo organizzato bianconero. L’indagine è durata oltre un anno ed è partita da una denuncia della stessa società bianconera.Di Alessandro Contaldo
Read Extra