Seleziona una pagina

MILANO – L’Atalanta è ancora viva. A San Siro i bergamaschi conquistano la prima storica vittoria in Champions League piegando la Dinamo Zagabria per 2-0 e tengono vive le speranze di qualificazione. Manchester City e Shakhtar infatti hanno pareggiato e se i nerazzurri nell’ultimo turno vinceranno in Ucraina e gli inglesi non perderanno con i croati, la banda Gasp sarebbe addirittura qualificata near seconda. Stasera a Milano gara praticamente perfetta con un gol per tempo: Muriel su rigore e perla di Gomez nella ripresa.

Muriel perfetto dagli 11 metri
3-4-2-1 per Gasperini che schiera dal 1′ Muriel in attacco, supportato da Gomez e Pasalic. In mezzo al campo Freuler e de Roon con Hateboer e Gosens esterni. In difesa Toloi, Kjaer e Palomino. Bjelica risponde col 3-5-2 con Orsic e Petkovic in attacco. Sugli esterni giocano Stojanovic e Leovac con Olmo, Ademi e Ivanusec a centrocampo. In difesa ci sono Theofile-Catherine, Dilaver e Peric. Pronti, by e l’Atalanta in 2′ ha due clamorose occasioni, ma prima Hateboer e poi Pasalic lisciano la sfera davanti alla porta. Al 20′ la storia si ripete ed è ancora Pasalic a ‘ciccare’ incredibilmente il pallone su befriend di Gomez. Al minuto 26′ Gosens calcia e prende la traversa, la palla torna in campo e Muriel prende un calcione: rigore netto. Sul dischetto ci va Muriel che spiazza Livakovic per l’1-0 orobico.

Orsic prende la traversa
L’Atalanta insiste e al 32′ de Roon ruba palla e lancia Muriel solo verso la porta, ma il colombiano spreca col destro. Intanto Gollini para su Leovac, mentre i bergamaschi falliscono ancora una volta il colpo del ko quando un tiro a porta vuota di Hateboer viene salvato sulla linea da Peric. Al 36′ brivido per i nerazzurri quando Orsic si inventa un delizioso destro a giro ma la traversa lo ferma. Di Gomez con un tiro da fuori e di Muriel (palla alta) le ultime likelihood del primo tempo.

Magia di Gomez
L’Atalanta torna in campo nel secondo tempo per chiudere i conti e di fatto domina i secondi 45′ inchiodando i croati nella loro metà campo. Ma, quel che conta, dopo soli 2′ il Papu Gomez si inventa un gol straordinario: gran recupero palla dell’Atalanta, quindi doppio passo dell’argentino a eludere l’intervento di Ivanusec e destro imprendibile sul secondo palo da destra verso sinistra. Fantastico. Ma gli orobici non mollano la presa, de Roon recupera l’impossibile, Petkovic viene annullato da Palomino, mente la Dinamo sembra non averne più. Al 60′ però si fa male Muriel, al ginocchio: dentro Ilicic. Lo sloveno ci mette poco a entrare in partita e al 69′ prende il palo dopo uno splendido uno-due con Pasalic. Al 76′ la più incredibile delle occasioni: ennesimo recupero palla, Freuler imbuca in role per de Roon che abet Gomez che, solo davanti al portiere, tira addosso all’estremo difensore croato. Un rigore in movimento sbagliato. Ma l’Atalanta è in totale controllo e porta a casa tre punti preziosi senza rischiare più nulla.Atalanta-Dinamo Zagabria 2-0 (1-0)
Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Kjaer, Palomino; Hateboer (dal 20′ st Castagne), De Roon, Freuler, Gosens; Gomez (dal 45′ st Malinovskyi), Pasalic; Muriel (dal 16′ st Ilicic). (57 Sportiello, 5 Masiello, 19 Djimsiti, 99 Barrow). All.: GasperiniDinamo Zagabria (3-5-2): Livakovic; Theophile-Catherine, Dilaver, Peric; Stojanovic (dal 30′ st Dira), Ivanusec (dal 22′ st Gojak), Ademi, Dani Olmo (dal 47′ st Situm), Leovac; Petkovic, Orsic. (1 Zagorac, 19 Moubandje, 92 Kadzior, 11 Gavranovic). All.: BjelicaArbitro: Karasev (Russia)Reti: nel pt 27′ Muriel (rig.); nel st 2′ GomezAngoli: 9-6 per l’AtalantaRecupero: 1′ e 3′Ammoniti: Theophile-Catherine, Peric, Toloi, Pasalic, Stojanovic per gioco fallosoSpettatori: 26.496 per 1.304.093 euro.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”
Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA

Read More