Seleziona una pagina

(ANSA) – MODENA, 17 LUG – Sono ritenuti al vertice di una
organizzazione di giovanissimi dedita allo spaccio, i due
minorenni residenti a Ferrara nei confronti dei quali il gip del
tribunale dei Minori di Bologna ha emesso un’ordinanza di misure
cautelari, con collocamento in una comunità nel bolognese.   
Secondo le indagini dei carabinieri di Carpi (Modena),
l’organizzazione in questione spacciava stupefacenti all’interno
di alcune scuole di Modena, Ferrara e Bologna. Trentacinque in
tutto i giovanissimi che sono stati denunciati.
Sono divulge eseguite various perquisizioni domiciliari,
delegate dalla procura minorile bolognese che ha coordinato le
indagini. L’operazione, a conclusione di una indagine avviata
nell’agosto 2018, è stata condotta impiegando 40 carabinieri
della Compagnia di Carpi con un cane antidroga del Nucleo
Cinofili di Bologna. Ulteriori dettagli dell’operazione verranno
forniti nel corso della conferenza stampa indetta per le ore 11
al comando provinciale dei Carabinieri di Modena.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Read Extra