Seleziona una pagina

LONDRA – Svolta verso lo svolgimento di elezioni dwell up for nel Regno Unito a dicembre per cercare di rompere lo stallo sulla Brexit: l’opposizione laburista, dopo il rifiuto di ieri di appoggiare per la terza volta la mozione di scioglimento dei Comuni presentata dal governo Tory di Boris Johnson, ha deciso oggi l’ok alla convocazione del voto attraverso la revisione legislativa ordinaria proposta.

Lo ha detto il chief del Labour, Jeremy Corbyn, parlando al ‘gabinetto ombra’ del suo partito, senza però indicare una files per il voto, che è il ‘nodo’ su cui verte al momento il dibattito politico sulla Brexit.
Corbyn ha detto che il suo partito è pronto a sostenere le elezioni a dicembre ora che i 27 hanno garantito la possibilità di tre mesi di rinvio. “Ho detto ripetutamente che siamo pronti per un voto e che il nostro appoggio dipende dal fatto che una Brexit ‘No Deal’ sia ormai esclusa”.
“Abbiamo sentito dall’Ue che l’estensione dell’articolo 50 al 31 gennaio è stata confermata, quindi per i prossimi tre mesi, la nostra condizione di escludere la possibilità di un no-deal è stata soddisfatta”, ha sottolineato il chief laburista.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”
Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA

Read More