Seleziona una pagina

Il giorno dopo il by libera del Senato alla Commissione contro l’odio voluta dalla senatrice a vita Liliana Segre continuano le reazioni all’astensione di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. La Commissione è partita con 151 sì, 98 astenuti e nessun contrario. Il cardinal Pietro Parolin, segretario di Stato Vaticano interpellato all’università Lateranense sull’astensione ha detto: “Mi preoccupa,  che su alcune cose, su valori fondamentali dovremmo essere tutti uniti. Ci sono cose su cui dovremmo convergere. Io penso che l’invito sia a riflettere sui valori fondamentali. Ci vogliono basi comuni. Poi naturalmente anche qui c’è il pericolo di politicizzare tutto ciò e dovremmo davvero uscire da questo”. Ancora più netta la condanna di Dureghello, che ha parlato a margine dell’intitolazione di una strada nel quartiere ebraico di Roma allo storico rabbino della Capitale Elio Toaff: ” La commissione Segre è un grande risultato istituzionale per il nostro Paese, di grande valore. Certo sconcerta un pò l’astensione di alcune forze politiche, una scelta che riteniamo sbagliata e pericolosa. In questo momento c’è bisogno di unità e non bisogna lasciare adito advert alcuna ambiguità”.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”
Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA

Read Extra