Seleziona una pagina

(Ansa) Manette agli evasori, tetto al contante, ma anche sugar tax, sanzioni sui Pos, partite Iva e quota 100. Dopo il through libera con la formula “salvo intese” da parte del consiglio dei ministri al Ddl di bilancio e al decreto fiscale collegato, oltre che al Documento programmatico di bilancio fatto pervenire in tempi stretti alla Commissione europea, la manovra 2020 da oltre 30 miliardi continua in queste ore a essere sotto i riflettori. E non mancano le misure che sono a rischio.Su queste la maggioranza è divisa: da una parte M5S e Italia Viva, con il leader pentastellato Di Maio a premere perché i testi tornino in Consiglio dei ministri; dall’altra il premier Giuseppe Conte (che nelle ultime ore ha aperto a eventuali modifiche) e il Pd. Il cantiere della manovra appare ancora aperto.Intanto Bruxelles si prepara a chiedere all’Italia chiarimenti sulla manovra del 2020. Lo afferma il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis in una intervista a margine dei lavori del Fmi pubblicata sul sito della Reuters. «Dove vediamo rischi di devianza dalle regole di bilancio della Ue chiediamo a questi Paesi ulteriori chiarimenti. El’Italia – ha detto il vicepresidente dell’esecutivo europeo – sarà tra quei Paesi a cui chiederemo ulteriori chiarificazioni».Scorri le schede per maggiori dettagli sulle misure a rischio.
Read Extra