Seleziona una pagina

incentiviDal 1° agosto fino al 31 dicembre 2020 per i rivenditori è possibile prenotare sul sito del Mise l’incentivo per l’acquisto di veicoli a basse emissioni. Per l’acquirente basta rivolgersi a un concessionario che si farà carico della pratica(Afp) Dal 1° agosto fino al 31 dicembre 2020 per i rivenditori è possibile prenotare sul sito del Mise l’incentivo per l’acquisto di veicoli a basse emissioni. Per l’acquirente basta rivolgersi a un concessionario che si farà carico della pratica3′ di letturaA partire dalle 10 del 1° agosto, e fino al 31 dicembre 2020, è possibile prenotare sul sito ecobonus.mise.gov.it l’incentivo per l’acquisto di veicoli a basse emissioni di categoria M1, cioè automobili, grazie alle novità introdotte nel Decreto Rilancio, che diventano operative.Nelle prime due ore di prenotazioni sull’apposita piattaforma – secondo quanto apprende l’Ansa da fonti del ministero dello Sviluppo – sono arrivate 3.000 prenotazioni. Sono concessionari e rivenditori, che si prenotano il rimborso da parte delle case costruttrici. Gli acquirenti al momento non devono fare nulla: il prezzo scontato li aspetta direttamente dal concessionario, per determinati modelli.Il plafond a disposizionePer l’incentivo sono messi a disposizione altri 50 milioni di euro, che si aggiungono ai fondi già stanziati, pari a 100 milioni di euro per l’anno in corso e 200 milioni per il 2021.In particolare, è ampliata la gamma di veicoli a basse emissioni M1 per le quali sarà possibile richiedere il contributo, che potrà arrivare fino a 8mila euro per l’acquisto con rottamazione e fino a 5 mila euro per l’acquisto senza rottamazione.All’Ecobonus si potranno aggiungere sconti fino a 2mila euro che verranno concessi direttamente dai venditori. Alle tipologie M1 già previste, si aggiunge, infatti, la fascia di veicoli con emissioni di C02 61/110 g/km appartenente alla classe ambientale Euro 6 con prezzo di listino non superiore ai 40mila euro.Acquisto senza rottamazioneSempre a partire dal 1° agosto, oltre alle novità già entrate in vigore lo scorso 22 luglio per l’acquisto di veicoli di categoria L con rottamazione (ciclomotori, motocicli e veicoli analoghi), si potranno prenotare on-line anche i contributi per l’acquisto di veicoli senza dover consegnare il mezzo per la rottamazione. In questo caso, il contributo applicato sarà pari al 30% del prezzo di acquisto, fino a massimo 3.000 euro. Sarà invece del 40%, fino a massimo 4.000 euro, in caso di rottamazione.
Read Extra