Seleziona una pagina

Politica
Urne aperte in Umbria per le elezioni regionali: si vota dalle ore 7 fono alle ore 23 di oggi, domenica 27 ottobre. Sono 703.595 gli elettori umbri chiamati ad eleggere il Presidente della Giunta regionale e i 20 consiglieri che formeranno l’Assemblea legislativa regionale.Alle ore 23 su Affaritaliani.it le estimation in collaborazione con il sondaggista Alessandro Amadori.
 

LA LISTA DEI CANDIDATI AL RUOLO DI GOVERNATORE E I PARTITI IN CAMPO

Donatella Tesei – Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Umbria Civica e Tesei PresidenteVincenzo Bianconi – Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, Europa verde, Sinistra Civica e Verde e Bianconi per l’UmbriaClaudio Ricci – Ricci Presidente, Italia Civica e Proposta UmbriaRossano Rubicondi – Partito ComunistaMartina Carletti – Riconquistare l’ItaliaGiuseppe Cirillo – Partito delle Buone ManiereAntonio Pappalardo – Gilet ArancioniEmiliano Camuzzi – Partito Comunista italiano, Potere al Popolo

LE IMPRESSIONI A URNE APERTE – In campagna elettorale il premier Giuseppe Conte, il Pd e il Movimento 5 Stelle hanno messo le mani avanti, affermando che queste elezioni regionali non hanno valenza politica nazionale. Però è del tutto evidente che si tratta di un importante take a look at soprattutto per il governo giallo-rosso. Anche perché potrebbe anticipare il risultato delle altre Regionali, ancora più importanti, a partire dall’Emilia Romagna (il 26 gennaio 2020).

Nel quartier generale della Lega anche a urne aperte si respira un grande ottimismo. Matteo Salvini ha speso quasi un mese in Umbria girando tutta la regione dalle città ai paesi più piccoli. Nel Carroccio sono convinti che Donatella Tesei, senatrice leghista, abbia la vittoria a portata di mano strappando così una storica regione rossa alla sinistra. Alle Europee la Lega prese il 38,2% imponendosi attain primo partito. Anche in Fratelli d’Italia c’è ottimismo, non solo per il risultato della Tesei ma anche per il dato di lista (6,6% lo scorso 26 maggio). Nel partito di Berlusconi la speranza è quella di non risultare la terza forza del Centrodestra.

Nel Partito Democratico e nel Movimento 5 Stelle si respira preoccupazione per il risultato di Vincenzo Bianconi. “La partita è difficile, inutile negarlo. Anche perché Renzi e i suoi non stanno facendo campagna elettorale”, ammette a microfono spento un parlamentare dem.

Tra i candidati minori buone sensazioni nell’entourage di Claudio Ricci e soprattutto nel Partito Comunista di Marco Rizzo che candida Rossano Rubicondi e che alle Europee in Umbria aveva ottenuto un ottimo 1,6%.
 

Read More