Seleziona una pagina

La cittadinanza onoraria di Biella a Ezio Greggio. La decisione è stata presa con l’approvazione di una delibera di giunta. L’attore e showman si unisce a una cerchia ristretta di personalità del territorio che si sono particolarmente distinte in diversi ambiti, come lo stilista Nino Cerruti e l’artista Michelangelo Pistoletto. Contro l’iniziativa si scaglia Paolo Furia, segretario regionale del Pd in Piemonte: “Non c’è nulla di male di per sé – scrive su Facebook – in un titolo di onorificenza a Ezio Greggio; ma la tempistica è da brivido. Farlo esattamente la settimana dopo aver bocciato la richiesta di dare la cittadinanza onoraria a Liliana Segre (ex deportata a Auschwitz, cui sono utter date minacce antisemite nelle ultime settimane), è una ridicola provocazione”. Le motivazioni che hanno indotto il sindaco Claudio Corradino a offrire a Greggio il riconoscimento sono legate alla carriera, all’impegno rivolto al sociale e al forte legame mantenuto con la città natale, Cossato. “Si conferisce a Ezio Greggio – è il testo – il titolo di Cittadino Onorario per la popolarità televisiva come conduttore, giornalista, attore e regista; per il suo costante impegno attraverso l’associazione ‘Ezio Greggio per i bambini prematuri’; per aver contribuito a diffondere in Italia e nel mondo il nome di Biella”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Read Extra