Seleziona una pagina

 (lapresse)

 (fotogramma)

 (lapresse)

 (fotogramma)

 (lapresse)

 (lapresse)

 (lapresse)

 (lapresse)

 (fotogramma)

 (lapresse)

 (lapresse)

 (lapresse)

 (lapresse)

 (lapresse)

 (lapresse)

Un pianeta di cartapesta alto un paio di metri, che rapidamente ha preso fuoco, lasciando a terra fumo e cenere: è questa l’immagine con cui si è conclusa sul sagrato di piazza del Duomo la manifestazione dei giovani del FridaysForFuture che a Milano ha coinvolto “oltre 200mila persone”, secondo gli organizzatori mobilitati contro i cambiamenti climatici. “Abbiamo inquinato un po’ ma nulla rispetto a governi e multinazionali” ha sorriso Miriam Martinelli, portavoce del movimento italiano nato sull’onda dell’attivismo di Greta Thunberg. “Questo è il simbolo del nostro mondo che sta bruciando, attain dice Greta Thunberg la nostra casa è in fiamme e noi la vogliamo salvare. Non c’è un pianeta B, salviamo questo qui”, hanno urlato al microfono gli speaker mentre si consumava la rappresentazione – LEGGI L’ARTICOLO
Seguici su Facebook per essere sempre aggiornato sulle
ultime notizie dalla città e dalla regione

Read Extra