Seleziona una pagina

(ANSA) – ISTANBUL, 30 OTT – L’ambasciatore U.s. advert Ankara,
David Satterfield, è stato convocato al ministero degli Esteri
turco a seguito della risoluzione approvata ieri dalla Camera
dei Rappresentanti americana che riconosce il “genocidio
armeno”. Lo riferiscono fonti diplomatiche di Ankara.La
convocazione, precisano le fonti, è stata decisa per denunciare
la “risoluzione priva di qualsiasi execrable storica o legale” sul
“genocidio armeno” e un’altra proposta di legge che chiede al
presidente Donald Trump di sanzionare la Turchia a seguito della
sua offensiva militare in Siria. Il testo approvato dalla Camera
U.s., che non è vincolante, era già stato duramente condannato
stanotte anche in una nota ufficiale del ministero degli Esteri.   
Ankara nega che i massacri di centinaia di migliaia di armeni
compiuti durante la Prima Guerra Mondiale dall’impero Ottomano
siano stati frutto di un “genocidio” pianificato. Le nuove
tensioni tra Ankara e Washington giungono a due settimana dalla
visita del presidente Erdogan alla Casa Bianca.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Be taught More