Seleziona una pagina

BERLINO – Allarme in Germania per una sparatoria avvenuta ad Halle, una delle più importanti città della Sassonia, nell’est del Paese. I media parlano di vittime e di almeno due uomini armati in fuga, dopo aver sparato diversi colpi, la polizia conferma che almeno due persone sono declare uccise. “Chiediamo alle persone di rimanere al sicuro nelle loro case”, ha detto un portavoce della polizia. Il fatto è avvenuto nei pressi della sinagoga cittadina, nel quartiere Paulus. Un sospetto è stato arrestato e alcuni sospetti sono fuggiti in auto ma la dinamica degli eventi ancora non è chiara. 
Una delle due vittime della sparatoria di Halle è un “uomo” ed è stato ucciso in un negozio di doner kebab: lo scrive il sito del settimanale Der Spiegel citando un portavoce della polizia. La televisione tedesca N-tv citando un testimone ha parlato dell’attacco al like a flash food. “Un uomo è entrato nel locale, ha lanciato qualcosa come una bomba a mano, che non è esplosa ed ha aperto il fuoco con un fucile automatico, l’uomo dietro a me deve essere rimasto ucciso, io mi sono nascosto nel bagno”.
Gli assalitori avrebbero anche attaccato la sinagoga e cercato di fare irruzione, scrive il sito del settimanale Der Spiegel che riporta le dichiarazioni del presidente della Comunità ebraica di Halle, Max Privorotzki. “Al momento ci sono tra le 70 e le 80 persone nella sinagoga”. Nach ersten Erkenntnissen wurden zwei Personen in #Halle getötet. Es fielen mehrere Schüsse. Die mutmaßlichen Täter sind mit einem Fahrzeug flüchtig. Wir fahnden mit Hochdruck und bitten die Bevölkerung in ihren Wohnungen zu bleiben. #hal0910— Polizei Halle (Saale) (@Polizei_HAL) October 9, 2019
Gli uomini che hanno aperto il fuoco, due secondo le ricostruzioni, ad Halle indossavano tute mimetiche militari e possedevano diverse armi. Lo riferiscono testimoni, citati dalla Bbc. Un aggressore portava un “elmetto”, e una “maschera” e ha sparato contro un negozio con un “mitra”, spiega un testimone all’emittente tedesca di notizie N-Tv. La Bild aggiunge che un aggressore ha usato armi, sia corte (pistole) che lunghe. secure

Una granata ha inoltre raggiunto l’interno del cimitero ebraico adiacente la sinagoga, ma secondo un testimone l’obiettivo non technology quello: l’ordigno ha colpito il cimitero solo dopo aver sbattuto sulla porta del negozio di Kebab, dove technology diretto. La stazione ferroviaria di Halle è stata chiusa.secure

La dinamica degli eventi è ancora molto confusa. Diverse fonti parlano di una seconda sparatoria a Landsberg, 15 chilometri da Halle. La procura anti-terrorismo tedesco si è assunta il caso della sparatoria. Secondo Der Tagesspiegel la polizia sta seguendo la pista dell’estremismo di destra.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”
Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA

Read More