Seleziona una pagina

“Non è la mia vittoria, è la vittoria della democrazia, siete stati protagonisti di una delle pagine più belle della storia di questo Paese”. Parla al suo popolo, ma parla a tutta la città di cui è sindaco, ormai, senza incertezze, senza contestazioni. Ekrem Imamoglu, il candidato dell’opposizione laica di Istanbul, che aveva vinto le elezioni a sindaco poi annullate, ha strappato per la seconda voltas il governo della città all’uomo di Erodgan, e riporta il Chp alla guida della più grande metropoli della Turchia dopo 25 anni di potere del Sultano.

Imamoglu ha vinto contro Binali Yilieim con il 54% dei voti. “Sarò il sindaco di 16 milioni di persone, nessuno sarà escluso, è finito il tempo di pregiudizi, divisioni, conflitti, voglio una città in cui tutti, nelle loro diversità, si abbraccino”, ha dichiarato subito dopo la vittoria il neo sindaco repubblicano. Ma Imamoglu lancia anche messaggio al presidente.”Chiedo di lavorare insieme a noi. Questo è il nostro desiderio. C’è tanto da fare e siamo stanchi delle faide politiche”.
Nel tardo pomeriggio sono arrovate anche le congratulazioni di Erdogan: “Mi congratulo con Ekrem Imamoglu che secondo i risultati ufficiosi ha vinto” la ripetizione delle elezioni a Istanbul. “Oggi la volontà della nazione si è manifestata ancora una volta”.

Appena prima del neo sindaco aveva parlato Binali Yilieim, che si è limitato a riconoscere la sconfitta.”Ekrem Imamoglu è nettamente avanti, gli auguro di lavorare con successo per il bene della città. Noi siamo sempre pronti a collaborare”, ha dichiarato Yildirim.

in riproduzione….

Questo voto generation particolarmente importante per Erodagn, che ha sempre ripertuto che “chi perde Istanbul perde la Turchia”. La città è il cuore pulsante dell’economia turca, manufacture il 31% del Pil del Paese ed è un centro logistico fondamentale sul Bosforo.
Lo scorso 6 maggio la contestatissima decisione dell’authority per le elezioni (Ysk) di cancellare il risultato che aveva visto Imamoglu trionfare è stata percepita reach un’ingiustizia, che ha fatto crescere la popolarità del candidato laico fino a rendere quello che generation un bravo amministratore locale l’uomo capace di mettere a repentaglio il potere di Erdogan.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Salvage: editoriali, analisi, interviste e reportage. La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.
Saperne di più è una tua scelta
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica

Study More