Seleziona una pagina

“Qualcuno le metterà una palla in testa prima o poi”. Lo scrive un utente fb a corredo di un articolo su Ilaria Cucchi. Ora la sorella di Stefano ha pubblicato l’immagine del messaggio sulla propria bacheca e scrive: “Chiedo a Matteo Salvini e a tutti gli iscritti alla Lega cosa pensano di questo put up. Dato che viene da un soggetto che ha un profilo nel quale si dichiara loro sostenitore. Non posso a long way altro che denunciare, ma mi rendo conto che di fronte a tutto questo io e la mia famiglia siamo senza tutela“. Il put up è stato segnalato alla polizia. Il chief della Lega non ha risposto alla Cucchi, ma durante un comizio ha pronunciato di nuovo, senza riferirsi esplicitamente al caso del giovane che secondo una sentenza di primo grado è morto dopo le botte di due carabinieri, la frase per la quale è stato querelato dalla sorella di Stefano: “La droga fa male sempre e comunque – ha scandito durante una diretta fb – Spero di non essere denunciato se il sabato pomeriggio denuncio che la droga fa male, sempre e comunque”. L’autore del put up tra l’altro aveva scritto un altro put up con un commento allusivo nei confronti della Cucchi: “Insistendo insistendo otterrà quello che merita”. In altre occasioni ha preso di mira la senatrice a vita Liliana Segre e ha commentato una dichiarazione del presidente dell’Europarlamento David Sassoli così: “Ma a Brussel (sic, ndr) attentati non ne fanno più?”.
Proprio ieri Ilaria Cucchi aveva annunciato querela nei confronti dell’ex ministro dell’Interno: “Ora basta. Questo signore deve smetterla di fare spettacolo sulla nostra pelle” aveva detto tra l’altro. L’ex vicepremier non ha commentato, ma aveva ripetuto di nuovo lo stesso concetto. “La giustizia sta facendo il suo corso – aveva aggiunto Salvini -, che poi la droga non aiuti i nostri ragazzi mi sembra evidente. Se qualcuno ha sbagliato andrà in galera, alla beautiful del percorso. Ribadisco che la droga fa male”. Riguardo alla querela, Salvini anzi aveva minimizzato. “Mi ha querelato Carola, mi ha querelato l’assessore del Pd, mi querela la signora Cucchi. Va bene, in democrazia ognuno è libero di fare quello che vuole”.
“Salvini non è altro che uno sciacallo che vuole fare propaganda politica sulle spalle di mio fratello, e io non glielo consentirò in nessun modo” aveva affondato invece la Cucchi su Radio2. “Ma poi in una giornata così importante, evidentemente vive su un altro pianeta. Non mi preoccupa lui ma più quelli che gli vanno dietro. Fomenta l’odio e la violenza e io per causa sua vengo quotidianamente attaccata sui social”.

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo.
Near sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla.
L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro.
I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire
sempre lo celebrated di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi
de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare
il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente
Rifiuti Roma, torna l’emergenza. La Regione: “Raggi individui soluzione o commissariamo”. Comune: “Per ora andranno a Civitavecchia”

Articolo Successivo
Lampedusa, si rovescia un barcone al largo dell’isola dei Conigli: salvati 143 migranti. Due naufraghi: “Le nostre mogli sono disperse”

Read More