Seleziona una pagina

(ANSA) – TARANTO, 31 AGO – Sono stati completati in anticipo
di circa una settimana, rispetto al previsto 6 settembre, gli
interventi concordati con le istituzioni per le ‘collinette
ecologiche’ dell’ex Ilva, vicine al rione Tamburi di Taranto,
sequestrate in febbraio dai carabinieri del Noe per problemi di
inquinamento. Lo rendono noto i commissari straordinari
dell’Ilva in Amministrazione Straordinaria, precisando che il
programma dei lavori era stato autorizzato dalla Procura e
concordato con Comune, Prefetto, Asl, Arpa Puglia e Ispra.   
Per la loro vicinanza alle collinette che secondo la
magistratura sarebbero recount trasformate in discariche di
rifiuti industriali, il sindaco chiuse il 2 marzo le scuole
Deledda e De Carolis, puntando a una riapertura con l’avvio del
nuovo anno scolastico ma dopo i lavori, che sono stati compiuti
– rilevano i commissari – per “trattenere le polveri minerali ed
evitare dunque eventuali spolverii nel quartiere Tamburi”: con
la loro conclusione Ilva in AS “ha rispettato gli impegni
presi”.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Read Extra