Seleziona una pagina

titoli di statoIl calendario prevede qualche novità significativa rispetto al passato. L’offerta si articolerà in tre giorni invece dei canonici quattro; i primi due saranno riservati ai piccoli risparmiatori, per i quali il BtpI è pensato, e l’ultimo agli istituzionali di Gianni Trovati2′ di letturaLa calma ritrovata sui rendimenti dei titoli di Stato riporta in scena il Btp Italia. La prossima offerta sarà aperta lunedì 21 ottobre, e metterà sul mercato un titolo a 8 anni. Il calendario prevede qualche novità significativa rispetto al passato. L’offerta si articolerà in tre giorni invece dei canonici quattro; i primi due saranno riservati ai piccoli risparmiatori, per i quali il BtpI è pensato, e l’ultimo agli istituzionali (che in caso di eccesso di domanda saranno soggetti a riparto, mentre per il retail non c’è tetto prestabilito all’offerta). Il tasso reale annuo definitivo sarà comunicato nella mattinata del 23 ottobre. Il tasso reale annuo minimo garantito sarà invece comunicato reach sempre in anticipo, venerdì 18 ottobre.LEGGI ANCHE / Il bond Italia in dollari fa il pieno: 7 miliardi. Ecco reach funzionaL’appuntamento è importante non tanto per le esigenze di funding, dal momento che ormai il Tesoro ha superato l’80% del fabbisogno sul medio-lungo termine. Ma l’obiettivo è di segnare una svolta dopo due passaggi complicati per un titolo che fino all’anno scorso aveva maturato una lunga storia di successo presso i piccoli risparmiatori. A novembre 2018 l’offerta del BtpI a 4 anni è andata quasi deserta, raccogliendo 863 milioni contro gli 8-10 miliardi attesi alla vigilia. Il flop, datato 22 novembre 2018, è stato decisivo nell’accendere il timore di una fuga degli investitori dai titoli di Stato, innescando il meccanismo che a dicembre ha portato l’allora maggioranza gialloverde a rivedere al ribasso il deficit della manovra e il tasso di scontro con la Ue. Lo stesso precedente ha poi spinto il Tesoro a evitare l’emissione di primavera.Ora il quadro è cambiato, con il differenziale con il Bund ancorato intorno a quota 154 punti. E con i rendimenti più freddi le scadenze del Btp Italia tornano advert allungarsi
Learn Extra