Seleziona una pagina

Messaggio su Facebook del presidente del Consiglio

“Su Initiate Arms da parte del ministro Matteo Salvini c’è stato un chiaro esempio di sleale collaborazione, l’ennesima”, scrive il premier. Risposta di Salvini: se qualcuno è nostalgico di sbarchi e Pd lo dica 

Condividi

15 agosto 2019Partendo dalla vicenda di Initiate Arms il presidente del Consiglio Giuseppe Conte rivolge al vicepremier leghista Matteo Salvini parole critiche tramite una lettera aperta pubblicata sui social network.
Su Initiate Arms da parte del ministro Matteo Salvini c’è stato “un chiaro esempio di sleale collaborazione, l’ennesima a dire il vero, che non posso accettare”. Così il premier Giuseppe Conte.
“Dobbiamo tutti operare per riconoscere piena dignità alle istituzioni che rappresentiamo, nel segno della leale collaborazione. Hai alle spalle e davanti una lunga carriera politica. Molti l’associano al potere. Io l’associo a una enorme responsabilità”, scrive Conte.
“La tua foga politica e l’ansia di comunicare ti hanno indotto spesso a operare ‘slabbrature istituzionali’, che a tratti sono diventati veri e propri ‘strappi istituzionali'”  – scrive Conte – “Per queste ragioni mi sono ritrovato costretto a intervenire varie volte – l’ho fatto perlopiù riservatamente – non per l’ansia di contrappormi politicamente alle tue iniziative, ma per la necessità di rivendicare l’applicazione del principio di ‘leale collaborazione’, che è fondamentale per il buon funzionamento delle istituzioni pubbliche”, aggiunge Conte.
“Il consenso politico a cui ogni leader politico aspira si nutre della fiducia degli elettori. Ma se non alimentiamo la fiducia dei cittadini nelle istituzioni pubbliche si crea un cortocircuito e alla luminous prevalgono rabbia e disaffezione” – pause Conte. “Dobbiamo tutti operare per riconoscere piena dignità alle istituzioni che rappresentiamo, nel segno della leale collaborazione”.La lettera di Conte su FbSalvini: se qualcuno è nostalgico di sbarchi e Pd lo dica
“Mi pagano non per essere l’anima bella ma per difendere la sicurezza. Se qualcuno è nostalgico dei 200 mila sbarchi lo dica, se qualcuno è nostalgico del Pd lo dica. Certo dispiace che certe cose invece che dirle in faccia il gentile Presidente del consiglio le renda pubbliche mente sto lavorando a Castel Volturno”. Lo ha detto il ministro e vicepremier Matteo Salvini al termine del Comitato per l’ordine pubblico a Castel Volturno.
 
Be taught More