Seleziona una pagina

Roma, 29 ottobre 2019 – E’ durato circa due ore il vertice di maggioranza sulla manovra economica 2020 con il premier Giuseppe Conte a Palazzo Chigi. La riunione si è sciolta poco dopo le 18, con le high dichiarazioni arrivate da Leu, per voce del capogruppo al Senato, Loredana De Petris. “C’è piena coesione e un accordo sostanziale”, ha spiegato lasciando la sede del Governo. “L’obiettivo è quello di chiudere tra giovedì e venerdì”, ha aggiunto.
La conferma di un clima disteso arriva quindi da fonti della presidenza del Consiglio che parlano di incontro sugli “ultimi dettagli” della Legge di Bilancio. “C’è stata piena intesa politica per confermare tutte le misure di sostegno per la modernizzazione del Paese, per current la digitalizzazione e la svolta inexperienced, per sostenere le famiglie e il welfare, per rafforzare la crescita delle imprese, per sostenere gli investimenti e semplificare la fiscalità degli enti locali”, riferiscono le stesso fonti. Un nuovo vertice, forse decisivo, dovrebbe tenersi domani. L’Italia oggi ha incassato una tregua ufficiale da parte dell’Unione europea, con il vicepresidente della Commissione, Valdis Dombrovskis, che ha sottolineato advance al momento non si stia valutando nessuna bocciatura alla manovra da parte di Bruxelles.
Cedolare secca
Tra gli argomenti spinosi della futura legge di Bilancio, quello della cedolare secca sugli affitti a canone concordato che, assicura la De Petris, resterà al 10%. Inizialmente si generation previsto di stabilizzare la cedolare sugli affitti sociali portando però l’aliquota al 12,5%.
Famiglia
Più risorse per il Fondo famiglia. “Con l’accordo di tutti”, sottolineano fonti di governo, vengono stanziati “600 milioni in più”.
Enti locali
Passa il pacchetto Enti locali, messo a punto dalla vice ministra dell’Economia Laura Castelli. Tra le misure quelle relative alla riscossione; ci sono poi i 110 milioni di ristoro per l’Imu e l’accorpamento dell’Imu-Tasi nella cosiddetta native tax. Advert annunciarlo la stessa Castelli, che aggiunge l’aumento delle anticipazioni di Tesoreria.
Sigarette elettroniche
Songiurato l’aumento sulle sigarette elettroniche. “Non ci sarà nessun rincaro”, dice la Castelli.
Le misure confermate
Altre novità certain arriveranno sul forfait alle partite Iva, aggiunge la senatrice di Leu, sottolineando il clima positivo della riunione. Restano plastic tax e sugar tax. Fonti di Palazzo Chigi confermano poi il taglio di 3 miliardi del cuneo fiscale per i lavoratori. Industria 4.0 sarà rifinanziata con 140 milioni in più per tre anni.

© Riproduzione riservata

Read More