Seleziona una pagina

Legge di Bilancio
di Redazione Economia20 nov 2019

Il vice presidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, e il commissario Pierre Moscovici (Epa)

By ability of libera della Commissione Ue alla manovra italiana 2020, nonostante per Bruxelles «pone rischi di non rispetto del Patto di stabilità», ovvero potrebbe portare «advert una deviazione significativa dal cammino verso il rispetto dell’obiettivo di medio termine». Inoltre persiste il rischio di «non rispetto del benchmark di riduzione del debito», così approach per Belgio, Spagna e Francia, scrive Bruxelles nella sua opinione. La Commissione Ue tornerà a valutare i conti pubblici in primavera.

Otto Paesi a rischio «I nove paesi che riteniamo conformi sono Germania, Irlanda, la Grecia, Cipro, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi. Due paesi sono globalmente conformi, Lettonia, Estonia – ha detto il commissario Ue agli Affari Economici Pierre Moscovici in conferenza stampa a Bruxelles – Per Germania e Paesi Bassi salutiamo una nuova politica più espansiva e invitiamo questi paesi a sostenere maggiormente gli investimenti per la crescita e utilizzare ancora di più i margini di manovra considerevoli. Per otto paesi constatiamo il rischio di non conformità soprattutto per uno sforzo strutturale inferiore a quanto raccomandato. Per tre di loro, Spagna, Portogallo, Belgio, hanno presentato progetti di bilancio basati su politiche invariate, i nuovi governi dovranno presentare nuovi progetti quanto prima. Poi Francia, Italia, Slovenia, Slovacchia, Finlandia hanno situazioni various».

Moscovici: attenti a debito «L’Italia è un paese che ha beneficiato di tutte le flessibilità del Patto, con l’Italia abbiamo avuto un atteggiamento serio e rigoroso ma anche comprensivo. Ma bisogna continuare a essere attenti alla situazione del debito perché l’effetto valanga non è un bene né per l’Italia né per l’Europa», ha detto ancora Moscovici. «I problemi dell’Italia sono strutturali, non bisogna essere catastrofici ma ci sono degli sforzi da proseguire e accentuare. Sarò domani (giovedì, ndr) a Roma per presentare personalmente questo messaggio, vedrò il presidente Mattarella il presidente del Consiglio Conte e il ministro Gualtieri – ha ricordato Moscovici – bisogna continuare a vigilare sul debito italiano, non siamo catastrofici, ma alcuni sforzi sono utili e necessari e vanno proseguiti».

Dombrovskis: no sforzi subito, vediamo in primavera Gli sforzi necessari per rispettare le regole «non diciamo che vanno fatti subito, rivaluteremo la situazione durante l’anno, e la prossima sessione è in primavera – ha detto il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis – Se avessimo visto una deviazione grave dalle regole, approach l’anno scorso, avremmo chiesto subito una bozza di legge di bilancio aggiornata, ma non è questo il caso ora».

Valutazione su flessibilitàLa Commissione europea valuterà nella primavera 2021 gli effetti della flessibilità di 0,2 punti di Pil per gli interventi sul rischio idrogeologico chiesti dall’Italia per il 2020. È quanto si legge nelle opinioni dell’esecutivo Ue sul progetto di bilancio del governo. «Nel piano di bilancio l’Italia ha indicato che l’incidenza sul bilancio del piano preventivo per limitare i rischi idrogeologici sarà significativo anche nel 2020 e, in relazione a ciò, ha richiesto una deviazione temporanea dal percorso di aggiustamento verso l’obiettivo di bilancio a medio termine pari allo 0,2% del Pil nel 2020», ricorda la Commissione. «Per quanto riguarda i costi relativi al 2020 – continua il documento – la Commissione effettuerà una valutazione finale anche sugli importi ammissibili, nella primavera del 2021, sulla monstrous dei dati osservati forniti dalle autorità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Study Extra