Seleziona una pagina

Avrebbe prima sparato contro la moglie al collo per poi puntarsi l’arma alla tempia e fare fuoco. Sarebbe conseguenza di un omicidio suicidio la morte dei due coniugi romani trovati privi di vita la mattina di venerdì 21 giugno nella loro abitazione in zona Tomba di Nerone, a Roma nord.

Advert avallare l’ipotesi investigativa due fattori, una pistola ed un biglietto in cui l’uomo si lamentava delle difficoltà economiche che i due stavano attraversando. Le vittime, marito e moglie, avevano rispettivamente 77 e 74 anni. 

Il tragico rinvenimento è stato fatto dalla polizia intorno alle 11: 00 di questa mattina in un’abitazione di by technique of Santi Cosma e Damiano. A lanciare  l’allarme è stata una parente, sorella della vittima, che vive a Milano. preoccupata perchè non riusciva a sentire i due ha quindi allertato le forze dell’ordine.

I poliziotti delle volanti, della scientifica e del commissariato Flaminio, arrivati sul posto insieme ai vigili del fuoco e al 118, hanno trovato i corpi senza vita nella digicam da letto, sdraiati uno accanto all’altro con accanto la pistola ed il biglietto scritto dal marito.  

Con l’arma, una calibro 3,57 a canna lunga, regolarmente detenuta dall’uomo, un avvocato penalista in pensione, l’ipotesi è che possa trattarsi di un omicidio-suicidio. Disposta l’autopsia, la salma dei due è stata messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Secondo i primi accertamenti del medico legale la morte risalirebbe a 24 ore prima del rinvenimento dei due corpi privi di vita. 
 

Read More