Seleziona una pagina

Matteo Salvini non ha alcuna voglia di litigare con Luigi Di Maio. Almeno per adesso.”Per noi, in questa fase, il tema della crisi di governo non esiste. Così attain non esiste il tema delle elezioni watch for. Si va avanti” dicono leghista vicini al ministro dell’Interno. “Allora, ditemi che cosa suggerite – è l’incipit con cui il titolare del Viminale ha aperto l’ultimo summit nella sua danger room, al ritorno dagli Stati Uniti -. I sondaggi ci danno sopra il 34%, il viaggio in The United States è andato benissimo.Che cosa aspettiamo per rompere quest’alleanza di governo?”.

Salvini ha fatto prima parlare Giancarlo Giorgetti e Lorenzo Fontana – riferisce Il Corriere della Sera – poi ha detto: “Lo vedo anche io che i sondaggi sono altissimi. Ma sono convinto che gli italiani ci premiano perché in questo momento vogliono che il governo vada avanti. Se cambiassimo linea, magari inizieremmo a perdere qualche punto”. Neppure la paura della mancata approvazione della sua desiderata Flat tax lo fa desistere: “Per adesso andiamo avanti. Vediamo che cosa succede. Aspettiamo”. Insomma, nonostante le liti degli ultimi giorni del triangolo Salvini-Di Maio-Di Battista, sembra che gli alleati (perlomeno uno) non abbiano intenzione di separarsi.
.

Learn More