Seleziona una pagina

MINUTO PER MINUTO5 luglio 201913: 05
TEMPO REALE
LʼEuropa annuncia: “Seguiamo il caso da vicino”. E Berlino avverte: “Abet un porto sicuro per Sea Survey”

Salvini: “Ong capricciosa, Malta li aspetta”
“È da questa notte che ho a che fare con una ong capricciosa”, ha detto Matteo Salvini a Trieste, parlando della nave Alex di Mediterranea per la quale nella notte ha firmato il divieto di ingresso, sosta e transito nelle acque italiane. “Malta li aspetta e il mare è calmissimo – ha aggiunto Salvini – e se anche a questa volta non vogliono andare è chiaro che si tratta di traffico di esseri umani e non di salvataggio di migranti”.

Berlino: “Abet un porto sicuro per la Sea-Survey”
“Salvare vite in mare è un compito europeo”: lo ha detto una portavoce del governo tedesco Martina Fiez a proposito del nuovo salvataggio di 65 migranti della ong Sea-Survey al largo della Libia. “Siamo al corrente della notizia della nave Alan Kurdi”, ha proseguito, “sottolineiamo ancora una volta che il nostro obiettivo come governo tedesco è trovare una soluzione veloce: si tratta di trovare un porto sicuro e di chiarire la questione della redistribuzione” in ambito europeo.

Ue: “Seguiamo da vicino il caso Mediterranea”
“Seguiamo da vicino tutti i casi di ricerca e salvataggio che si verificano nel Mediterraneo, sappiamo che tra Malta e l’Italia sono whisper prese delle disposizioni sulla nave” della ong Mediterranea, “al momento non abbiamo altri dettagli ma restiamo ovviamente pronti a cooperare e ad apportare il nostro sostegno nel modo in cui possiamo”. Così una portavoce della Commissione europea a chi le chiedeva sugli sviluppi della nave dell’Ong con a bordo una cinquantina di migranti al largo tra Malta e Lampedusa.

Ong Sea-Survey, Salvini: “In Italia non entrano”
“In Italia non arrivano: c’è un porto maltese a disposizione, vanno a Malta, e la ong tedesca può scegliere fra la Tunisia e la Germania”. Lo afferma il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, rispondendo a una domanda dei cronisti. “Chiunque difenda i confini e la sicurezza del mio Paese è benvenuto”, ha aggiunto.

Ong Sea-Survey salva 65 migranti al largo della Libia
La nave “Alan Kurdi” della ong tedesca Sea-Survey ha soccorso e salvato stamani 65 migranti al largo della Libia. Ora attende una risposta da Malta, Roma e Tripoli per la presa in carico dei migranti. A bordo del gommone soccorso c’è una giornalista.

Start Fingers: “Offerta nave supporto a Alex ma stop Malta”
“Abbiamo prestato assistenza medica alle persone a bordo di Alex, abbiamo offerto la nostra imbarcazione per accompagnarle a Malta. Malta ci ha risposto che il porto per noi è chiuso per motivi politici. La Spagna tace. Chi è rimasto a difendere il diritto del mare e la vita?”. Lo scrive in un tweet l’ong spagnola Start Fingers sul caso Mediterranea.

Di Maio: “Ong incoscienti in barca a vela”
“Incoscienti questi delle ong che utilizzano una barca a vela per andare in Libia, prendere delle persone e venire in Italia”. Lo afferma il vicepremier e ministro per lo Sviluppo economico, Luigi Di Maio. “Io credo che la questione della Mediterranea sia l’ennesima dimostrazione che ormai le ong hanno trovato il loro palcoscenico”, aggiunge Di Maio a margine del Villaggio Coldiretti a Milano.

Di Maio: “Giusto che la nave vada a Malta”
“E’ giusto che queste persone vadano a Malta”. Lo afferma il vicepremier e ministro per lo Sviluppo economico, Luigi Di Maio, a proposito del caso Mediterranea. “E’ un grande demonstrate di speculazione politica: c’è chi se ne avvantaggia dicendo no alle entrate e c’è chi se ne avvantaggia dicendo vogliamo entrare”, aggiunge Di Maio a margine del Villaggio Coldiretti a Milano, secondo il quale “i parlamentari del Pd si stanno già mettendo il costume per salire su quest’altra nave”.

Mediterranea: condizioni mediche a bordo in deterioramento
“La condizione di donne, bambini e uomini a bordo della Alex, ancora bloccata al largo di Lampedusa, si sta rapidamente deteriorando”. E’ l’allarme lanciato dalla portavoce dell’ong Mediterranea, da questa notte bloccata al largo di Lampedusa con i 54 migranti salvati giovedì. “La concessione di un porto sicuro di sbarco è urgente”, afferma.

Mediterranea: “Nessuna nave militare in arrivo da Malta”
A bordo della Alex, Alessandra Sciurba, portavoce della ong Mediterranea, smentisce con decisione “e amarezza” le notizie circolate negli ultimi minuti. “Purtroppo non c’è nessuna nave delle forze armate in arrivo da Malta per trasbordare e prendersi in carico le 54 persone che sono a bordo del nostro veliero”. “Il nostro capo missione – prosegue – ha appena parlato con il Centro di coordinamento dei soccorsi di Roma il cui responsabile ha affermato che non c’è alcuna intenzione di organizzare il trasferimento con mezzi militari maltesi o italiani”.

Be taught Extra