Seleziona una pagina

(ANSA) – MILANO, 06 NOV – A 50 anni dalla strage di piazza
Fontana, in cui morirono 17 persone per l’esplosione di
una bomba nella Banca Nazionale dell’agricoltura, l’antifascismo
milanese, la sinistra, i collettivi e movimenti hanno
organizzato un calendario di iniziative che parte da novembre e
si concluderà il 16 dicembre, per riflettere sulla “strage di
Stato” dicendo no alle celebrazioni rituali e per ricordare la
figura di Giuseppe Pinelli, ferroviere anarchico che morì la
notte tra il 15 e il 16 dicembre in seguito alla caduta da una
finestra della questura di Milano. Il 12 dicembre, anniversario
dello scoppio della bomba, si terrà il corteo promosso da Milano
Antifascista, antirazzista, meticcia e solidale. Il 14 dicembre
una catena umana e musicale animerà le strade della città, tra
piazza Fontana e by approach of Fatebenefratelli, vicino alla sede della
Questura, per ricordare Pinelli. ” Non dimentichiamo le stragi,
non dimentichiamo le responsabilità e non dimentichiamo Pino
Pinelli”, ha detto la figlia Claudia Pinelli.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Be taught Extra