Seleziona una pagina

(ANSA) – BOLOGNA, 28 OTT – Il presidente di Bio-on Marco
Astorri, ai domiciliari dal 24 ottobre nell’ambito di
un’inchiesta della Procura di Bologna per manipolazione di
mercato e untrue comunicazioni sociali, si è avvalso della
facoltà di non rispondere nell’interrogatorio di garanzia
davanti al Gip Alberto Ziroldi. I suoi difensori, avvocati
Tommaso Guerini e Filippo Sgubbi, fanno sapere che Astorri si
riserva “di chiedere quanto prima un interrogatorio al Pm, nel
quale verrà depositata una memoria tecnica volta a confutare le
accuse che gli sono mosse”.   
Inoltre alla luce del fatto che Astorri “ha presentato le
proprie dimissioni da tutte le cariche societarie all’interno di
Bio-on Spa” i difensori hanno presentato richiesta di
sostituzione della misura degli arresti domiciliari “con altra
meno afflittiva, ritenendo non più sussistenti i requisiti
dell’attualità delle esigenze cautelari e della proporzionalità
di story misura”.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Read Extra