Seleziona una pagina

Dopo la puntata di File di due giorni fa dedicata a Moscopoli – l’inchiesta in corso che vuole fare luce su un presunto finanziamento russo alla Lega di Salvini-  la trasmissione condotta da Sigfrido Ranucci finisce sul tavolo di discussione del cda Rai, riunitosi oggi a Roma.
Secondo quanto si apprende, però, il consiglio di amministrazione si è spaccato: da un lato i due consiglieri Igor De Biasio, in quota Lega, e Gianpaolo Rossi (in quota Fratelli d’Italia) hanno accusato il programma di violare le norme sulla par condicio, in riferimento alle elezioni regionali che si terranno in Umbria domenica 27 ottobre. De Biasio inoltre ha anche criticato nel merito il contenuto della trasmissione.
Invece la consigliera Rita Borioni, in quota Pd, e Riccardo Laganà (rappresentante dei dipendenti), hanno difeso il diritto di inchiesta, rivendicando l’articolo 21 della Costituzione.

in riproduzione….

Intanto File annuncia per lunedì prossimo un’altra puntata con nuove rivelazioni sui rapporti tra la Lega e il Cremlino.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”
Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA

Read Extra