Seleziona una pagina

COSENZA – Dopo essersi accorto della truffa, si è suicidato uno dei giovani che avevano partecipato ai corsi per operatore sanitario rivelatisi finti, per i quali i carabinieri del Nas hanno arrestato stamattina sei persone. A rivelarlo, nel corso della conferenza stampa sull’operazione, é stato il colonnello Vincenzo Maresca, comandante dei Nas di Napoli. “Il giovane, disoccupato da anni – ha aggiunto Maresca – é stato sopraffatto dalla disperazione”.
Le indagini dell’operazione “Ponzi” svolte dal Nas Carabinieri di Cosenza, sotto il coordinamento della procura, hanno portato all’arresto di sei persone che avrebbero organizzato numerosi finti corsi di OSS e OSSS (operatore socio sanitario ed operatore socio sanitario con formazione complementare). Sequestrati centinaia di titoli di studio ottenuti illegalmente e un’ingente somma di denaro.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”
Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA

Learn More