Seleziona una pagina

20 agosto 2019
Durante il suo discorso al Senato, il premier dimissionario Giuseppe Conte ha toccato l’argomento Moscopoli, chiedendo direttamente a Salvini il perché non fosse andato in Senato a riferire sulla vicenda. Immediati gli applausi dei senatori del partito Democratico e la reazione di Salvini che, ammiccando al possibile accordo con i 5 Stelle, ha indicato i banchi dei democratici più volte, gesticolando quasi a sottolineare la scontatezza dell’applauso. “Se fossi venuto in Senato – ha proseguito Conte rivolgendosi direttamente a Salvini – avresti evitato al tuo presidente del Consiglio di venire al tuo posto, rifiutandoti di condividere con lui le informazioni di cui sei in possesso”.Video di Andrea Lattanzi e Camilla Romana Bruno

Read Extra