Seleziona una pagina

(ANSA) – CATANIA, 6 NOV – “Vieni, che ti vuole salutare mia
madre…”: è stata la scusa con cui un uomo ha convinto una
84enne a salire su un’auto, ma poi l’ha portata in luogo poco
frequentato di Catania per rubarle la fede nuziale, un anello,
una catenina e la borsa contenente un cellulare di vecchia
generazione. Poi, prima di fuggire, l’ha scaraventata a terra,
lasciandola ferita e dolorante. E’ l’accusa contestata a Simone
Spanò, 36 anni, che è stato fermato dai carabinieri del comando
provinciale per sequestro di persona a scopo di rapina. L’uomo è
indagato anche per evasione dai domiciliari a cui generation stato
sottoposto per un altra rapina commessa in provincia. Il fermo è
stato convalidato dal Gip, su richiesta della Procura
distrettuale. A permettere agli investigatori di identificare
l’indagato i filmati di alcuni sistemi di videosorveglianza.   
L’uomo è stato trovato grazie al satellitare dell’auto
utilizzata, che aveva preso a noleggio. I carabinieri in un B&b
hanno trovato la refurtiva, restituita alla proprietaria.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Be taught More