Seleziona una pagina

WASHINGTON – Almeno un morto e cinque feriti è il provvisorio bilancio di un conflitto a fuoco al numero 1300 di Columbia Heights, una zona residenziale nella parte nordoccidentale di Washington Dc. Due dei feriti trasportati in ospedale sarebbero gravi ma non in pericolo di vita. Lo riferisce la polizia della capitale Usa. Non si sa ancora chi abbia sparato nè perchè.
La Abc segnala una massiccia presenza di forze dell’ordine nei pressi della 14esima strada e Columbia Nw. Nella zona sono arrivate numerose ambulanze. L’affiliata della ABC WJLA-TV ha pubblicato immagini su Twitter di ambulanze che trasportavano vittime e ha confermato che c’è una “massiccia” presenza della polizia all’incrocio tra 14th Motorway e Columbia Motorway, a circa due miglia dalla Casa Bianca. L’emittente sostiene che la vittima è un uomo adulto mentre tra i feriti vi sarebbe anche una donna.
La sorte del killer per ora non è nota ma secondo quanto scrive Reuters non rappresenta più una minaccia. Il dipartimento di polizia di Washington, che in un primo momento aveva detto di look in guardia per una Nissan berlina di colore chiaro “occupata da due uomini con fucili d’assalto AK” ha poi fatto rientrare l’allarme. “No lookout”, ovvero nessuna allerta ha twittato, senza precisare se il killer sia stato preso in custodia o ucciso. Le strade intorno alla zona della sparatoria, a circa 3,5 km dalla Casa Bianca, sono squawk bloccate.
 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”
Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA

Read Extra