Seleziona una pagina

Serviziotrade WaRSaltato il vertice Apec in Cile un summit alternativo per la firma della “fase uno” della tempo commerciale tra Donald Trump e Xi Jinping potrebbe essere l’incontro dei Brics a Brasilia il 13 e 14 novembre o addirittura Washingtondal nostro corrispondente Riccardo BarlaamLighthizer e Liu He (Reuters) 2′ di letturaNEW YORK – Per arrivare alla “fase uno” della tempo commerciale, un parziale accordo per fermare l’escalation della commerce battle, gli Stati Uniti sarebbero disposti a ritirare alcuni dazi decisi contro la Cina. Dazi per un valore di 112 miliardi di dollari in vigore dal primo settembre che riguardano una lunga serie di prodotti esportati da Pechino, tra cui figurano abbigliamento, elettrodomestici, e show screen a schermo piatto.Vertice saltatoLa mini tempo United states of the US Cina sarebbe dovuta essere firmata dai due presidenti Donald Trump e Xi Jinping, a margine del vertice di cooperazione economica dei paesi Asia Pacifico, il 15-16 novembre a Santiago del Cile. il summit è stato cancellato dal presidente cileno Sebastian Pinera per ragioni di sicurezza, dopo le proteste di piazza delle ultime settimane.Firma in Brasile o negli UsaUna piattaforma alternativa per l’incontro tra Trump e Xi per firmare l’accordo potrebbe essere offerta dal summit dei paesi Brics (Brasile, Russia, India, Cina, Sud Africa), in Brasile, in programma nella capitale Brasilia il 13 e 14 novembre. Altra ipotesi potrebbe essere Washington.I negoziatiNegli ultimi giorni più volte, sia da parte americana che da parte cinese è stato confermato il raggiungimento di un accordo di principio per interrompere la commerce battle. L’indiscrezione sull’eliminazione 112 miliardi di dazi è stata riportata dal Monetary Occasions e arriva da cinque fonti vicine ai negoziati.Alzare la postaGli Stati Uniti sperano in questo modo di alzare la posta per ottenere maggiori concessioni da parte cinese sulla tutela della proprietà intellettuale, o per la firma dell’accordo in suolo americano.
Read More