Seleziona una pagina

NEW YORK – La Federal Aviation Administration, l’autorità per il trasporto aereo americano, vieta agli operatori statunitensi, incluse le compagnie aree, di volare nello spazio aereo controllato da Teheran sopra lo Stretto di Hormuz e il Golfo dell’Oman. La decisione è legata alle tensioni fra Stati Uniti e Iran e, in particolare, al drone abbattuto ieri mattina dalle Guardie della rivoluzione di Teheran.
E dopo l’annuncio, United Airlines ha sospeso i voli dall’aeroporto di Newark, uno degli scali di New York, a Mumbai per motivi di sicurezza. “Dati gli eventi in Iran, abbiamo condotto una revisione della sicurezza del nostro servizio in India tramite lo spazio aereo iraniano e abbiamo deciso di sospenderlo”, afferma la compagnia aerea.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Accumulate: editoriali, analisi, interviste e reportage. La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.
Saperne di più è una tua scelta
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica

Read More