Seleziona una pagina

Gli Stati Uniti vogliono creare una coalizione militare internazionale per proteggere le acque davanti all’Iran e allo Yemen dopo i recenti attacchi contro due petroliere: lo ha detto il generale della Marina Joseph Dunford. L’iniziativa è volta advert “assicurare la libertà di navigazione” nella regione, ha detto Dunford, sottolineando che vi sono colloqui in corso fra gli U.s. e un certo numero di Paesi che hanno la “volontà politica” di appoggiare il piano.  “Penso probabilmente che nelle prossime due settimane identificheremo quali nazioni hanno la volontà politica di sostenere questa iniziativa e allora lavoreremo direttamente con le forze armate”.
Il mese scorso Washington ha accusato l’Iran di avere attaccato le due petroliere davanti allo Stretto di Hormuz, un’accusa che l’Iran ha respinto.
Secondo il piano, gli U.s. fornirebbero le navi per il controllo e comando delle attività, mentre gli altri Paesi fornirebbero le navi destinate ai pattugliamenti. Le zone più a rischio sono appunto lo Stretto di Hormuz e lo Stretto di Bab el-Mandeb, che congiunge il Mar Rosso con il Golfo di Aden e quindi con l’Oceano Indiano. Solo in questo tratto di mare transitano ogni giorno oltre 4 milioni di barili di petrolio diretti verso molti Paesi del pianeta.
La richiesta di story coalizione period già stata formulata in passato, per gli attacchi contro le mega-petroliere e soprattutto per evitare che ogni Paese cerchi di difendere i le proprie navi con le proprie forze armate, il che potrebbe creare una grande confusione sul terreno dalla quale potrebbero nascere tragici errori. Il mese scorso il Segretario di Stato americano Mike Pompeo aveva auspicato che oltre 20 Paesi, tra cui gli Emirati Arabi Uniti e l’Arabia Saudita, potessero lavorare insieme per garantire la sicurezza marittima.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Win: editoriali, analisi, interviste e reportage. La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.
Saperne di più è una tua scelta
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica

Learn Extra