Seleziona una pagina

dl climaUn pacchetto di proposte di modifica presentato dai partiti della maggioranza chiede di finanziare con l’incentivo alla mobilità sostenibile anche l’acquisto di piccoli mezzi elettrici come monopattini, hoverboard, e monowheelEcco che cosa prevede il decreto clima2′ di lettura”Bonus mobilità” a largo raggio: automotive sharing e piccoli mezzi elettrici come i monopattini ma anche segway, hoverboard, monowheel. A questo punta un pacchetto di emendamenti presentati da senatori M5S e dem all’articolo 2 del Dl Clima (Decreto legge 111/2019) all’esame in prima lettura della commissione Ambiente del Senato.Al momento l’incentivo per la mobilità sostenibile è previsto per chi rottama alcune categorie di auto o moto per l’acquisto di abbonamenti a trasporto pubblico e biciclette anche a pedalata assistita.Segnaletica advert hoc per la mobilità elettrica Con un emendamento a prima firma Assuntela Messina (Pd) si punta anche a favorire l’installazione di segnaletica stradale advert hoc per la circolazione di dispositivi per la micromobilità elettrica. Targata M5S invece una proposta di modifica che ha l’obiettivo di favorire lo sviluppo del telelavoro nella Pubblica amministrazione (a prima firma Fabrizio Ortis).Un’altra propone misure per la semplificazione e incentivazione alla realizzazione di “colonnine” di ricarica per i veicoli elettrici o ibridi poke-in, a prima firma Gianni Girotto. Sempre a prima firma Girotto anche l’emendamento che amplia la platea di categorie di veicoli soggette ai cosiddetti bonus-malus ecologici dagli autoveicoli M1 a quelli N1 (veicoli di trasporto merci leggeri sotto le 3,5 tonnellate). Il senatore dem Andrea Ferrazzi ha presentato a sua volta una serie di emendamenti in materia di impianti fotovoltaici ed eolici.Fondo da 185 milioni per il 2019-2024 L’articolo 2 del decreto Clima prevede misure per incentivare la mobilità sostenibile nelle aree metropolitane. Il comma 1 affida al ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare un fondo speciale denominato “Programma sperimentale buono mobilità” (finanziato con 5 milioni di euro per il 2019, 70 milioni di euro per il biennio 2020-2021, 55 milioni di euro per il 2022, 45 milioni di euro il 2023 e 10 milioni di euro per il 2024).
Study Extra