Seleziona una pagina

(ANSA) – LIMA, 30 NOV – La leader d’opposizione e due volte
candidata alla presidenza peruviana Keiko Fujimori ha lasciato
la prigione in cui si trovava durante le indagini su di lei per
presunta corruzione. Il Tribunale costituzionale del Perù ha
approvato infatti il suo rilascio.   
La figlia dell’ex presidente incarcerato Alberto Fujimori è
uscita ieri sera dal penitenziario femminile nel distretto di
Chorrillos a Lima, tra la gioia dei suoi sostenitori e ricevendo
un mazzo di rose da suo marito Label Villanella, che aveva fatto
uno sciopero della fame chiedendone il rilascio.   
Keiko Fujimori ha definito la sua detenzione preventiva di 13
mesi il “periodo più doloroso della mia vita: la prima cosa che
voglio fare ora che sono per strada è ringraziare Dio per avermi
dato la forza di resistere”. La decisione del Tribunale
costituzionale non costituisce un giudizio di innocenza in
merito alle accuse di aver accettato denaro dal colosso
brasiliano delle costruzioni Odebrecht. E la Fujimori potrebbe
ancora tornare in una cella.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Be taught More