Seleziona una pagina

(ANSA) – ROMA, 2 NOV – E’ stato arrestato dagli agenti della
Squadra Mobile di Roma il secondo presunto responsabile dello
stupro di gruppo di una ragazza avvenuto a maggio in un locale
di pertinenza della nota discoteca Manufacturing facility a Roma. Secondo
quanto si è appreso, si tratta di un tunisino di 35 anni che
lavorava quella sera come addetto alla sicurezza del locale. Ad
incastrarlo il Dna trovato sui vestiti e addosso alla vittima.   
L’uomo, che dopo i fatti aveva lasciato l’Italia, è rientrato
ieri a Roma con un volo dalla Tunisia ma advert attenderlo
all’aeroporto di Fiumicino c’erano gli agenti della Squadra
Mobile in collaborazione con la polizia di frontiera.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Read More